Multa perché non ospitò cieca, ricorso

Aveva rifiutato di ospitare in hotel una turista pugliese cieca e accompagnata dal cane guida, sostenendo che nel suo albergo non erano ammessi animali, a tutela delle persone allergiche. Multato con 800 euro dalla prefettura di Rimini, ha deciso di andare avanti in quella che definisce una questione di principio. E attraverso il suo difensore, l'avvocato Sergio De Sio, l'albergatore impugnerà la sanzione al giudice di pace di Rimini e, nel caso, davanti alla Corte Costituzionale. La vicenda risale a due anni fa, l'11 settembre del 2016, quando dopo il rifiuto dell'Hotel St Gregory Park di San Giuliano di ospitare la turista cieca con cane guida, c'era stata una manifestazione di protesta dell'associazione 'Blindsight Project'. L'episodio era stato anche denunciato dall'Unione Italiana dei Ciechi e Ipovedenti (Uic), che avevano ricordato come la legge stabilisca che 'il cieco con il cane guida può entrare in tutti i luoghi aperti al pubblico".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Resto del Carlino
  2. ChiamamiCitta
  3. Il Resto del Carlino
  4. ChiamamiCitta
  5. Informazione TV

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Pietrarubbia

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...